ANGELINO ALFANO
SCRIVIMI
CATEGORIA
20 marzo 2017
news
Libia: Alfano “puo’ diventare polveriera, solo Italia paga conto”

New York, 20 mar. – “A Washington nell’incontro con i ministri degli Esteri diro’ che la Libia puo’ diventare una polveriera, sara’ interesse di tutti forzare i tempi per non lasciare alla calende greche la soluzione dei problemi”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Angelino Alfano durante un incontro con la stampa alla Rappresentanza permanente d’Italia all’Onu. “Anche nell’incontro con il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres – ha continuato – ribadiro’ che il tema della Libia e’ centrale; noi crediamo che la comunita’ internazionale debba fare uno sforzo per contribuire alla stabilizzazione”.
“Diro’ con grande precisione che la comunita’ internazionale ha mandato al campo santo Gheddafi e l’Italia da sola ha pagato il conto”, ha ammonito Alfano, ricordando “la crisi migranti e rifugiati, i costi della crisi e il rapporto con l’opinione pubblica, alla quale dobbiamo dire la verita’:
il flusso nasce dall’instabilita’ della Libia, voluta dalla comunita’ internazionale. Il rischio delle due Libie e’ per noi un rischio elevato in termini di sicurezza. Noi non rinunciamo alla solidarieta’, ma non vogliamo ulteriori rischi. Dobbiamo trovare soluzione in ambito Onu. Sosterro’ ogni soluzione che nel quadro delle Nazioni Unite che serva alla stabilita’ della Libia”.
Il capo della Farnesina, prima del colloquio con i giornalisti, ha incontrato alcune associazione ebraiche statunitensi. Arrivato ieri sera a New York, il ministro ha partecipato all’evento di chiusura di “Change the World Model UN 2017”, una tre giorni al Palazzo di Vetro, in cui due mila ragazzi hanno simulato le commissioni di lavoro delle Nazioni Unite. Oggi, dopo un un pranzo di lavoro con alti funzionari italiani in servizio all’Onu, il ministro Alfano incontrera’ alle 21 italiane il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres. In serata poi il ministro degli Esteri si rechera’ a Washington per partecipare domani mattina all’evento “Facing Common Challenges: Italian Contributions to Global Security”, che si terra’ presso l’Atlantic Council. Mercoledi’ sara’ al Dipartimento di Stato per la riunione ministeriale della Global Coalition, impegnata nella lotta all’Isis, presieduta dal segretario di Stato, Rex Tillerson.
(AGI)